images1

Articles

Main Content

Esercizi fisici da evitare quando si soffre di scoliosi

Un pregiudizio comune ed errato che riguarda le persone affette da patologie della schiena, come la scoliosi, è che debbano evitare qualsiasi tipo di attività fisica. In realtà, alcuni esercizi fisici aiutano ad alleviare questo dolore collegato alla patologia, che è caratterizzata dalla presenza di curvature laterali anomale della colonna vertebrale. I pazienti affetti da scoliosi devono evitare alcuni movimenti, che peggiorerebbero la loro patologia e il dolore.

Gli esercizi definiti ad alto impatto sono quelli che comportano che entrambi i piedi si stacchino da terra allo stesso tempo. Alcuni esempi possono essere salti, corsa e salto della corda. Le attività e gli esercizi ad alto impatto rafforzano le tue ossa e sviluppano maggiore potenza, resistenza, agilità, nonché la coordinazione, rispetto a quelli a basso impatto, che potrai tenere per una seconda fase, quando la tua curvatura sarà migliorata al di sotto dei venti gradi e quando ti sarai abituato al tuo programma di esercizi fisici.

Quando fai gli esercizi appena menzionati, se qualsiasi deformità peggiora in modo visibile, quegli esercizi devono essere immediatamente interrotti. Evita qualsiasi tipo di esercizio in cui ci si debba piegare all’indietro, come nella posizione yoga del cobra. Questi esercizi potrebbero provocare un grave sovraccarico alla tua colonna e quindi potrebbero anche peggiorare il tuo problema.

Alcuni esercizi da evitare

Sollevamento pesi

Se soffri di scoliosi, la curvatura della colonna vertebrale potrebbe aver sforzato i muscoli della tua schiena in vari modi. Quindi, il tradizionale sollevamento pesi causerebbe ulteriori danni e metterebbe la tua schiena sotto sforzo, soprattutto se sollevi dei pesi rilevanti.

Posizione yoga con piegamento all’indietro

Come illustrato nel sito del Metodo Scroth, alcune posizioni yoga possono provocare dolore, perché sforzano in modo pericoloso la schiena dei soggetti affetti da scoliosi. Tra queste, tutte le posizioni che richiedono di piegare la schiena all’indietro, come quella del cobra, nella quale curvi la schiena per sollevare il torace dal suolo stando sdraiato sulla pancia.

Anche la ruota è una posizione da evitare, in base a quanto indicato sul sito internet del Metodo Scroth. Questa posizione viene eseguita sdraiandosi sulla schiena e quindi sollevando il corpo spingendosi con le mani e con i piedi, in modo da piegarsi ad U. È consigliabile di parlare con il tuo medico prima di iniziare a praticare qualsiasi tipo di yoga e di avvisare il tuo insegnante di yoga della tua condizione, in maniera da evitare le posizioni potenzialmente dannose.

Squat e affondi

Gli esercizi che fanno lavorare la parte inferiore del corpo mettono sotto sforzo la tua schiena lesionata. È questo il caso di affondi, squat e leg curl. Questi esercizi richiedono di irrigidire e sforzare la colonna vertebrale e il relativo gruppo di muscoli coinvolti nell’esercizio. Devi evitare qualsiasi esercizio per la parte inferiore del corpo che ti provochi dolore e chiedere al tuo insegnante o allenatore di suggerirti delle variazioni che tu possa fare da seduto o sdraiato, per alleggerire la pressione sulla colonna vertebrale.

Verticale sulle spalle

Nella posizione della verticale sulle spalle, la testa è molto piegata in avanti, in modo da sovraccaricare i muscoli del collo. Essa tende ad aggravare la postura anteriore della testa e la cifosi cervicale. Inoltre, tutto il peso del tuo corpo grava sulle spalle e aumenta enormemente la protrusione delle costole.

Esercizi con rotazioni

Il segmento centrale, la protrusione di una costola vengono accentuati dalla rotazione all’indietro verso la curvatura esistente, sia che tale rotazione avvenga verso destra quanto verso sinistra.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

subscribe

JOIN OUR MAILING LIST.

Be the first to learn about health and scoliosis research and special events.