images1

Articles

Main Content

Interventi chirurgici per la scoliosi – Valgono davvero la pena?

Alle volte la cura è peggio della malattia

Sono circa dieci ore di intervento nelle quali ti aprono sul fianco e sulla schiena. In particolare nella mia operazione mi hanno messo tre barre nella schiena unite da cinque viti. Per far crescere il mio osso mi hanno tolto una costola e sei dischi e mi hanno fatto anche un innesto osseo presa dalla parte inferiore dell’anca (proprio sul fondoschiena). Hanno preso quest’osso per riempire tre “cage”, che reggono l’osso inserite tra le vertebre…

– Tratto da Chirurgia della scoliosi: l’esperienza di Corey McConnell

Se ti sembra raccapricciante, ricordati che questo è solo l’inizio. La chirurgia vertebrale per la correzione della scoliosi può essere un’esperienza molto penosa per i pazienti adolescenti e per i loro genitori. La chirurgia vertebrale coinvolge spesso molti tessuti e traumi ossei, che possono provocare grandi dolori con i quali il paziente deve convivere.

Ancora peggio, non ci sono garanzie, nonostante l’esorbitante costo della chirurgia vertebrale, di ottenere dei risultati. In molti casi, la cura può essere peggiore della malattia.

Allora perché così tanti pazienti affetti da scoliosi continuare a scegliere la chirurgia vertebrale?
È una grande domanda! È una cosa che mi ha sempre lasciato perplesso e negli ultimi anni ho scoperto che ci siamo allontanati così tanto dai metodi di cura tradizionali e senza bisturi, da dimenticare che sono esistite delle guarigioni “miracolose” dalla scoliosi, anche quando i dottori non brandivano alcun bisturi.

Questo mi ha spinto a immergermi in una intensiva ricerca e nel corso dei miei ultimi anni di pratica e di esperienza con centinaia di pazienti affetti da scoliosi, sono giunto a scoprire che CI SONO dei trattamenti non chirurgici per la scoliosi che danno risultati duraturi.

La correzione non chirurgica della scoliosi usa una combinazione di questi trattamenti efficaci, sicuri e non dolorosi per diverse patologie spinali, fra cui problemi cervicali, dolore lombare ed ernie discali.

Le tecniche di correzione non chirurgica della scoliosi utilizzando i migliori metodi e protocolli da tutto il mondo, quali il metodo Schroth sperimentato in Germania, il sistema Vertetrac sviluppato in Israele e inoltre la terapia vibrazionale e la terapia fisica, utilizzate negli Stati Uniti per la correzione delle curvature spinali (scoliosi), dolori lombari, sciatica ed ernie del disco, con risultati molto incoraggianti.

Il vantaggio maggiore della correzione non chirurgica della scoliosi è che, oltre a non essere dolorosa, è meno costosa (costa molto meno della chirurgia vertebrale) e non ha effetti collaterali! L’unico requisito è di iniziare il proprio trattamento con l’impegno di eseguire tutti gli esercizi consigliati e i protocolli di cura per un certo periodo di tempo.

I trattamenti non chirurgici della scoliosi includono fondamentalmente:

Terapia nutrizionale

Siamo ciò che mangiamo. Come molte persone sanno bene, una buona alimentazione e una dieta equilibrata sono elementi importanti per la salute nel suo complesso. Ciò che potrebbe sorprendere le persone che hanno problemi alla schiena è che la dieta, l’alimentazione e il mantenimento di un peso adeguato giochino un ruolo principale nella cura della schiena – compresa la prevenzione di molti problemi e la guarigione delle lesioni. Le ossa, i muscoli e altre strutture della colonna vertebrale hanno bisogno di una buona alimentazione e di vitamine per essere abbastanza forti da sostenere il corpo ed espletare le loro altre funzioni. Utilizzando queste regole nutrizionali, i pazienti possono integrare vitamine e sostanze nutritive utili per la schiena nelle loro diete.

Ginnastica posturale e per l’equilibrio corporeo

Attualmente è disponibile un’enorme mole di letteratura di ricerca sulla fisioterapia ambulatoriale, la riabilitazione intensiva del paziente ospedalizzato e sull’uso di corsetti, che dimostra l’efficacia dell’esercizio fisico nel trattamento della scoliosi. Un lavoro di alcuni ricercatori turchi, pubblicato dal Saudi Medical Journal, sulla terapia riabilitativa tridimensionale di Schroth – che io utilizzo nella mia clinica per il trattamento della scoliosi idiopatica adolescenziale – ha mostrato che, dopo rispettivamente sei settimane, sei mesi e un anno di terapia, tutti i pazienti hanno ottenuto un rafforzamento muscolare. In più, hanno riportato un significativo miglioramento dei loro difetti posturali.

Chiropratica

I bambini affetti da lieve scoliosi trattati con tecniche chiropratiche hanno mostrato una riduzione della curvatura spinale, in base ai risultati di uno studio di tre anni, finanziato con $ 143.000 dalla Foundation for Chiropractic Education and Research.

È fondamentale che il soggetto affetto da scoliosi venga trattato da un chiropratico qualificato, con specifiche conoscenze nel trattamento della scoliosi. Un terapista manuale senza preparazione specifica potrebbe facilmente provare a far fare “clic” o a far scrocchiare la colonna vertebrale per rimetterla a posto. Mentre questo metodo va bene per una persona con una colonna vertebrale sana, non è corretto per la scoliosi, perché potrebbe in realtà peggiorare la patologia.

Dispositivi medici all’avanguardia

Esistono diversi dispositivi medici all’avanguardia che utilizzo nella mia clinica, in particolare:

Terapia vibrazionale

I cosmonauti russi sono stati i primi a sperimentare le piattaforme vibranti come sistema per mantenere la salute ossea e la massa muscolare durante le missioni nello spazio. Io ho iniziato a usare la terapia vibrazionale come modo per sviluppare il controllo del cervello sui muscoli in modo più efficace. Stando sulla macchina per la terapia vibrazionale, i tuoi muscoli posturali devono muoversi molte volte e rapidamente, fino a 50 volte al secondo, per adattarsi alle sollecitazioni e mantenere l’equilibrio. Per questo motivo, gli esercizi e la riabilitazione spinale eseguiti con la terapia vibrazionale possono essere fino a 3 volte più efficaci che se fossero eseguiti da soli!

Meditrac e Vertetrac

Si tratta di un enorme miglioramento dei tradizionali dispositivi di trazione, realizzato dai dott. L. Stabholz e dott. A. Grober. Questi due medici hanno scoperto che, applicando trazioni diverse a pazienti con postura antalgica (scoliosi sciatica), si contribuisce a recuperare la corretta postura eretta e a diminuire lo spasmo muscolare, spesso conducendo a una completa guarigione. Meditrac e Vertetrac sono ora ampiamente utilizzati sui pazienti nella mia clinica nel processo di riabilitazione e per migliorare il flusso sanguigno nei tessuti e nei dischi vertebrali.

Terapia a ultrasuoni

Questa terapia utilizza delle radiazioni acustiche a ultrasuoni a elevata intensità per il trattamento di alcuni disturbi muscolo-scheletrici. La macchina concentra le onde acustiche a elevato potenziale sulla zona sofferente attraverso un cuscinetto protettivo, agendo sui tessuti cicatriziali e sulle calcificazioni nell’area, provocando dei cambiamenti strutturali nei tessuti, stimolando la crescita ossea, la rigenerazione dei tessuti e l’assorbimento corporeo del calcio, tutte funzioni importanti per ottenere una guarigione totale o parziale della scoliosi.

Decompressione spinale non chirurgica

Questa tecnologia approvata dall’FDA attenua il dolore allargando lo spazio tra i dischi. Il trattamento si è dimostrato notevolmente efficace in casi gravi di ernia, degenerazione, artrite, stenosi e pressioni sulle radici nervose. In base a uno studio clinico condotto dall’Orthopedic Technological Review nel 2004, nell’86% dei casi trattati con decompressione spinale si è verificata una diminuzione del dolore vertebrale.

Qual è il momento migliore per curare la mia scoliosi?

È sempre consigliabile curare la scoliosi o qualsiasi altro problema della schiena al più presto possibile, prima che diventi incontrollabile. Intervenendo in modo tempestivo, possiamo ridurre in teoria la curvatura di 5 gradi o più, sconfiggendo quindi il disturbo piuttosto che attenuarlo.

La sola cosa da tenere bene in mente è che, mentre la chirurgia di solito si risolve in uno o due giorni di ospedale, seguiti dalla relativa riabilitazione, il mio programma richiede molto più impegno, tempo e applicazione. Il vantaggio è che è molto meno costoso e più sicuro di un’operazione.

Prova a pensarci. Ogni anno vengono eseguiti negli Stati Uniti 650.000 interventi chirurgici per dolori alla schiena, con un costo annuo superiore a 20 miliardi dollari. “Questo denaro potrebbe essere usato meglio?” si chiede il dott. Gunnar Andersson, già direttore del dipartimento di Ortopedia della Rush University di Chicago. Il dott. Andersson e il suo gruppo hanno scoperto che spesso non c’è relazione tra la spesa delle persone per le cure mediche e i risultati per la loro salute. Ciò significa che spesso spendiamo denaro per interventi chirurgici non necessari.

Non diventare parte di questa deprimente statistica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

subscribe

JOIN OUR MAILING LIST.

Be the first to learn about health and scoliosis research and special events.