images1

Altre patologie trattate

Main Content

Bone-Spur_04

Clicca qui sotto per saperne di più:

Mal di schiena

backpain-Recovered_03

Sapevi che, secondo una stima, dal 75 all’85 percento della popolazione dei paesi industrializzati soffre di qualche tipo di mal di schiena nel corso della propria esistenza? Senza dubbio il dolore lombare può essere fastidioso e debilitante. La cosa positiva, però, è che la maggior parte di casi rispondono al trattamento non chirurgico. Tuttavia, è stato valutato che il 50 percento dei pazienti che soffrono di un episodio di mal di schiena lombare andranno incontro a un episodio ricorrente entro un anno.

Solo i costi relativi agli accertamenti diagnostici sono stimati attorno ai 50 miliardi di dollari all’anno. Il mal di schiena è una delle più diffuse cause di perdita di giornate lavorative. In effetti, è la seconda causa di visite mediche, superata solo dalle infezioni del tratto respiratorio superiore. I costi personali sono incommensurabili, sia in termini di dolore cronico che di dolore acuto che può giungere al punto da interferire con la salute complessiva e la qualità della vita del paziente.

Inoltre, è dimostrato che la maggior parte di mal di schiena siano di natura meccanica e che il dolore di norma non sia provocato da patologie molto gravi, come tumori, fratture, infezioni, ecc. L’anatomia della colonna vertebrale e le numerose patologie che la possono affliggere determinano un quadro complesso. Le seguenti informazioni forniscono una spiegazione semplificata delle possibili cause di mal di schiena:

Alcune comuni cause di dolore lombare

In molti casi, si avverte per la prima volta il dolore alla schiena sollevando un oggetto pesante, facendo un movimento rapido, stando seduti a lungo nella stessa posizione, a seguito di una lesione o dopo essere stati coinvolti in un incidente. Prima di quel momento, spesso era già presente una debolezza o una perdita dell’integrità dei tessuti delle strutture vertebrali.

In molti casi è difficile determinare le specifiche strutture della schiena responsabili del dolore.

Identificate o meno, esistono varie possibili origini di mal di schiena lombare:

  • Protrusione o ernia del disco
  • Lesioni o usura di muscoli, legamenti, faccette articolari o articolazioni sacroiliache
  • Spasmi muscolari (muscoli molto tesi che rimangono contratti)
  • Degenerazione dei dischi
  • Cattivo allineamento o eccessiva mobilità delle vertebre
  • Spondilolistesi
  • Artrosi
  • Stenosi spinale (restringimento del canale vertebrale)
  • Microfratture della colonna vertebrale dovute a osteoporosi
  • Strappi o stiramenti dei muscoli o dei legamenti che sostengono la schiena
  • Curve spinali (come la scoliosi o la cifosi), che possono essere ereditarie e osservate nei bambini e negli adolescenti

Cause meno comuni di dolore lombare

  • Spondilite anchilosante, che è una forma di infiammazione articolare (artrite) che colpisce nella maggior parte dei casi anche la colonna vertebrale.
  • Tumore alla prostata.
  • Infezioni batteriche, nelle quali spesso i batteri provenienti da un’altra zona dell’organismo raggiungono la colonna vertebrale attraverso il flusso sanguigno o a seguito della somministrazione di sostanze per via endovenosa. I batteri, però, possono entrare all’interno della colonna vertebrale anche direttamente nel corso di interventi chirurgici o per mezzo di iniezioni, nonché a seguito di lesioni traumatiche. Il mal di schiena può anche essere causato da un’infezione delle ossa (osteomielite) o del midollo spinale (nella maggior parte dei casi del rivestimento del midollo spinale, ovvero un’infezione epidurale).
  • Tumori spinali, che interessano le ossa e i legamenti della colonna vertebrale, il midollo spinale o le radici nervose.
  • Malattia ossea di Paget, che provoca una crescita anormale delle ossa che nella maggior parte dei casi interessa il bacino, la colonna vertebrale, il cranio, il torace e le gambe.
  • Sindrome di Scheuermann, nella quale una o più delle ossa che compongono la colonna (vertebre) sviluppa deformità cuneiformi. Ciò provoca una curvatura della colonna vertebrale (concavità anteriore o cifosi) che interessa di norma la regione toracica.

Sei specificamente a rischio di mal di schiena lombare se:

  • Lavori nell’edilizia o svolgi altre mansioni che richiedono di sollevare grandi pesi, piegarsi o girarsi spesso o di essere sottoposti a vibrazioni trasmesse a tutto il corpo.
  • Fumi, non pratichi attività fisica e/o sei sovrappeso.
  • Hai più di 30 anni.
  • Sei incinta.
  • Hai una postura scorretta.
  • Sei affetto da artrite o da osteoporosi.
  • Hai una soglia del dolore bassa.

I trattamenti non chirurgici rappresentano un’alternativa migliore rispetto a un intervento?

backpain-Recovered_05Nella maggior parte dei casi, le terapie non chirurgiche praticate presso la Orchard Clinic sono preferibili rispetto all’intervento chirurgico. Ciò dipende dal fatto che la chirurgia altera fisicamente la colonna vertebrale, rimuovendo interamente o parzialmente il disco interessato. Anche se questo può ridurre la pressione sul nervo e alleviare il dolore lombare, l’intervento chirurgico tende a sottoporre i dischi sani superiori e inferiori a una maggiore pressione.

Come per qualsiasi operazione, esistono alcuni rischi inerenti agli interventi spinali e le loro complicazioni possono essere gravi. Le possibili complicazioni comprendono lesioni di midollo spinale, nervi, esofago, arteria carotidea e corde vocali; mancata saldatura della fusione spinale; mancato miglioramento; rottura o guasto degli strumenti; infezioni; dolore al sito dell’innesto osseo.

Altre complicazioni possono essere flebite agli arti inferiori, coaguli polmonari o problemi urinari.

La chirurgia di norma non risulta più efficace per alleviare il dolore lombare cronico rispetto alla riabilitazione intensiva ed è il doppio più costosa.

Siamo consapevoli del fatto che esiste una piccola percentuale di casi che richiedono comunque un intervento chirurgico o il ricorso a farmaci. Infatti, in determinati casi, la chirurgia può essere di notevole aiuto per chi soffre di dolori alla schiena. Tuttavia l’intervento chirurgico dovrebbe sempre essere considerato una risorsa estrema da proporre quando le cure conservative non hanno avuto successo.

Ti consigliamo di esaurire tutte le altre alternative prima di ricorrere alla chirurgia: prova l’innovativo trattamento non chirurgico del dott. Kevin Lau!

subscribe

UNISCITI ALLA NOSTRA MAILING LIST.

Per essere immediatamente informati delle notizie e dei risultati delle ricerche sulla scoliosi e su eventi speciali.