images1

Terapie avanzate

Main Content

eqp-pic1

Decompressione spinale non chirurgica

I pazienti affetti da dolore cronico al collo, alla schiena, alle braccia e alle gambe dovuto a problemi discali lombari o cervicali e a sindrome delle faccette articolari possono sottoporsi a un trattamento non invasivo.

Cos’è la decompressione spinale non chirurgica?

pic1

Il mal di schiena cronico può essere curato con la più recente tecnica non chirurgica, chiamata decompressione spinale non chirurgica; si tratta di un trattamento che induce una pressione negativa sulle articolazioni vertebrali, crea spazio e allenta la pressione sui nervi. In questo trattamento non si utilizzano anestesia, aghi o manipolazione delle articolazioni. Questo terapia è largamente impiegata in Europa e recentemente è stato autorizzata in Nord America e a Singapore. Questo trattamento spinale non chirurgico è considerato sicuro.

Quali patologie possono essere curate con la decompressione spinale non chirurgica?

Oltre al mal di schiena cronico, anche il trattamento di sciatica, sindrome delle faccette articolari, ernia del disco, degenerazione dei dischi dovuta ad artrite e dolore derivante dal fallimento di interventi di chirurgia spinale può essere eseguito per mezzo della decompressione spinale non chirurgica.

pic2

Chi può sottoporsi a decompressione spinale non chirurgica?

Invece della chirurgia, le persone che soffrono di dolore cronico possono essere curate con questo primo approccio terapeutico. Il trattamento è ideale per soggetti che presentano:

  • ernie del disco, protrusioni del disco, osteoartrite o traumi che provocano dolore lombare e alle gambe;
  • continuazione del dolore alla schiena dopo un intervento chirurgico;
  • dolore persistente dopo 4-6 settimane di altre terapie di sostegno.
  • Chi non può sottoporsi a decompressione spinale non chirurgica?

    Sì, per alcune persone questo trattamento è sconsigliato.

  • Le donne incinte o che allattano al seno non posso sottoporvisi.
  • Per le persone che hanno subito un trauma recente con conseguente frattura vertebrale è consigliabile attendere da 6 a 9 mesi prima di sottoporsi a questo trattamento.
  • Le sedute di trattamento possono provocare ulteriore allentamento degli strumenti metallici nei soggetti con interventi alla schiena non riusciti con ritenzione di barre e viti chirurgiche.
  • I soggetti cui è stata recentemente diagnosticata un’osteoporosi e hanno una buona densità ossea possono essere candidati al trattamento, ma in generale le persone affette da osteoporosi non possono sottoporsi a questa terapia.
  • I soggetti affetti da tumore della colonna vertebrale, metastasi e altre forme tumorali spinali non possono sottoporsi a questo trattamento.
  • Le persone affette da infezioni della colonna o delle vertebre non sono candidati idonei.
  • Soggetti con patologie quali spondilite anchilosante, sindrome della cauda equina, grave scoliosi, lordosi o cifosi.

Come funziona il trattamento di decompressione spinale non chirurgica?

Nel caso del trattamento non chirurgico, il medico deciderà il numero di sedute necessarie in base alla patologia e analizzerà i progressi seduta per seduta. I trattamenti durano circa 30-60 minuti, non sono sgradevoli e non causano dolore inutile. Si effettuano in ambulatorio e per ottenere i massimi risultati sono necessarie 15-23 sedute.

pic3

Prima di sottoporsi a questa cura sono richieste delle analisi?

Sì, prima del trattamento, il nostro medico controllerà i risultati di una risonanza magnetica o di una TAC per verificare la gravità della patologia. Per il trattamento è necessaria una radiografia, una risonanza magnetica o una TAC.

Cosa fa esattamente la decompressione spinale non chirurgica?

La decompressione spinale non chirurgica genera una pressione negativa tra i dischi, decomprimendo le articolazioni. Non si tratta semplicemente di un trattamento di trazione. L’effetto di decompressione allevia la pressione sui nervi e attenua il dolore.

pic4

Quali sono i vantaggi della decompressione spinale non chirurgica?

I risultati dei trattamenti sono incoraggianti. Alcuni studi dimostrano che la maggior parte di persone che si sono sottoposte a questo trattamento hanno ottenuto una postura e una flessibilità migliori. Si ritiene inoltre che possa contribuire a riallineare i muscoli della schiena e a ripristinare l’anatomia delle articolazioni.

Come ci si deve vestire?

Durante le sedute di cura, è bene che il paziente indossi ambiti comodi e non aderenti, perché dovrà sdraiarsi su un lettino reclinabile.

Quali risultati ci si possono aspettare con la decompressione spinale non chirurgica?

Il trattamento di decompressione non chirurgica può generare o meno risultati immediati. La guarigione dei tessuti richiede tempo e il tempo è una variabile della cura. La maggior parte di persone notano una riduzione del dolore dopo 2-8 trattamenti. Il massimo sollievo si raggiunge con 15-20 trattamenti e i risultati durano fino a 4 anni.

Cosa fa esattamente la decompressione spinale non chirurgica?

Il trattamento di decompressione non chirurgica può generare o meno risultati immediati. La guarigione dei tessuti richiede tempo e il tempo è una variabile della cura. La maggior parte di persone notano una riduzione del dolore dopo 2-8 trattamenti. Il massimo sollievo si raggiunge con 15-20 trattamenti e i risultati durano fino a 4 anni.

Il trattamento di decompressione non chirurgica è doloroso?

No, non è doloroso. I pazienti che si sottopongono a questo trattamento possono stare comodamente sdraiati sulla schiena sull’apposito lettino a loro disposizione, senza sentire il minimo dolore. L’unico fastidio può essere costituito dalla trazione lungo la colonna vertebrale.

Cosa succede effettivamente con la decompressione spinale non chirurgica?

Un tecnico sarà presente per far funzionare l’apparecchiatura e monitorare l’intera durata delle sedute di terapia. Dovrai sdraiarti su uno speciale lettino, dotato di una comoda imbracatura che circonda il bacino.

Quali sono gli effetti secondari o le complicazioni di questa terapia?

No, questo trattamento non ha effetti secondari o complicazioni significativi. L’unico disturbo comune segnalato dai pazienti riguarda spasmi muscolari di natura transitoria.

La decompressione spinale non chirurgica funziona per chiunque?

È difficile prevedere chi risponderà al trattamento e chi no; consigliamo a tutti i pazienti di sottoporsi a 6-9 sedute prima di trarre qualunque conclusione. Chi non risponde al trattamento entro la 9a seduta, probabilmente non trarrà alcun beneficio.

Esistono articoli pubblicati sull’efficacia di questo trattamento?

Sì, esistono numerosi articoli scientifici e tecnici su questo trattamento che attestano la sua efficacia.

subscribe

UNISCITI ALLA NOSTRA MAILING LIST.

Per essere immediatamente informati delle notizie e dei risultati delle ricerche sulla scoliosi e su eventi speciali.