images1
banner

Testimonianze

Main Content

Mi fu diagnosticata la scoliosi per la prima volta quando avevo undici anni. La mia spina dorsale presentava un deterioramento significativo di 38 gradi alla curva inferiore e di 40 alla curva superiore. I dottori erano molto preoccupati della gravità, benchè a quel tempo non soffrissi di nessun dolore. Notavo solo che le spalle e le anche sembravano non allineate. Le uniche opzioni che i dottori mi offrirono per migliorare la mia condizione furono indossare un busto ortopedico o sottopormi a un intervento chirurgico. La mia vita cambiò immediatamente e smisi di essere un bambino spensierato.

Dopo aver portato il busto per diversi anni, non notai alcun miglioramento. La mia curvatura infatti peggiorò. Era molto fastidioso da portare, eppure la mia scoliosi continuò a progredire. Provai alcune pratiche cinesi tradizionali insieme alla fisioterapia ma niente riuscì ad alleviare il dolore o a ridurre le curvature. Avevo molta paura dell’operazione chirurgica ma sapevo che alla fine avrei dovuto farmene una ragione. Avevo perso ogni speranza di ottenere un miglioramento senza la chirurgia.

Nel periodo in cui ho trovato il dottor Lau, le mie curvature spinali avevano raggiunto i 50 gradi e la chirurgia correttiva era ormai imminente. Non potevo credevo alle sue storie di successi. Ho iniziato con fiducia a fare i suoi esercizi e ho notato un miglioramento di 5 gradi in entrambe le curve. È stato un successo incredibile, considerando che ho fatto la terapia durante il periodo di esami ed ero estremamente impegnato con i compiti. Sento la schiena molto più forte e spalle e anche sono ora pari. Il dottor Lau mi ha ridato speranza e mi aspetto successi anche maggiori in futuro.

L. Si Hui
4 maggio 2010

L. Si Hui
18yr old, Student
Singapore
Lim Ching Mae

Quando avevo 12 anni il governo inviò delle infermiere in ogni scuola per sottoporre tutti gli studenti a un check-up per la scoliosi. Fui però l’unica ad essere chiamata in uno stanzino. Le infermiere presenti mi guardavano preoccupate. Non dimenticherò mai quel giorno. Mi chiesero di piegarmi in avanti e confermarono che avevo la scoliosi. Fui mandata all’ospedale e il dottore mi disse di indossare un busto ortopedico per stabilizzare la condizione.

Indossare il busto fu inizialmente molto doloroso. Il rigido bordo di plastica del busto mi tagliava continuamente la pelle, specialmente su entrambi i lati dell’osso dell’anca. Faceva così male persino quando mi muovevo, figuriamoci quando camminavo! Nel corso del tempo la pelle inizià a sfaldarsi e a venir via e si deformò per adattarsi allo sfregamento del busto. Dovendo portare il busto per quasi 23 ore al giorno, la pelle intrappolata dentro il busto cambia e si spacca facilmente. Il sudore dentro il busto peggiorava la situazione. L’odore era orribile e me lo ricordo ancora oggi. Avevo sempre così tanto caldo e prurito quando cominciavo a sudare. Ma ogni volta che mi grattavo me ne pentivo amaramente perchè diventando la pelle dentro il busto così fragile e sottile, si strappava facilmente ogni volta che la grattavo. E la ferita poteva anche fare pus o talvolta sanguinare, rendendo l’odore terribile. Mi sentivo come un cadavere che cammina. Il dottore non ci poteva fare niente. Arrivai persino a odiare il mio stesso corpo. Ma non potevo togliere il busto e dovevo obbligare me stessa a indossarlo. Era l’unica speranza che avevo ai tempi per scampare l’operazione.

Alla scuola superiore cambiai di carattere. Diventai silenziosa e rimanevo sempre nell’ombra. Tutti quanti, inclusi gli insegnanti, mi guardavano con pietà. La loro compassione e i loro strani sguardi mi facevano sentire un mostro. Essendo isolata, diventai ben presto facile vittima dei bulli della scuola. Erano in realtà gli studenti top di famiglia benestante. Il preside e gli insegnanti stravedevano per loro e li avevano nominati capo-classe. Ma, dietro le quinte, amavano prendermi di mira e spingermi e ho avuto diversi lividi e contusioni. Ma nessun insegnante mi credeva. Ero solo un mostro ai loro occhi. Passai tutto ciò quando avevo solo 13 anni, da sola e in silenzio. L’aspetto più doloroso di dover portare il busto non era il mio corpo ma il mio cuore.

Quando avevo 19 anni, il dottore mi dimise dalla cura. Disse che la mia condizione si era stablizzata e che non avevo più bisogno del busto. Fu il giorno più felice della mia vita. In seguito la mia pelle recuperò completamente ed è ora liscia come la seta. Ma il mal di schiena di cui soffrivo mentre portavo il busto continuava a tormentarmi. Ho provato i massaggi, la termoterapia e i cerotti ma mi davano un sollievo solamente temporaneo. Quando avevo 24 anni, tornai dal mio dottore che aveva fondato una sua clinica al Mount Elizabeth Hospital. Disse che avevo la scoliosi e che non si poteva fare niente. Potevo solo convivere con i forti mal di schiena.

Nel 2009, una notte Dio mi chiese di alzarmi dal letto per andare a controllare la mia email. Non capivo il perchè, dal momento che non controllo ma la mia mail di Yahoo ma obbedii. Vidi così il sito internet del dottor Kevin Lau. Ero semplicemente sbalordita. Era troppo bello per essere vero. Dubbi e paure si fecerono sentire. Per tutti quegli anni mi ero abituata a vivere senza speranza e, improvvisamente, la speranza era riapparsa dal nulla. Fu la paura di fare quel passo che mi trattenne. Tutti erano scettici ma, dopo mesi, presi finalmente il coraggio di chiamare la clinica del dottor Lau.

Durante la prima visita il dottor Lau fu gentile, umile e premuroso. Sembrava così diverso da come appare sul suo sito. Ma fu la sua incredibile sicurezza di poter correggere la mia scoliosi che mi ha fatto credere nei miracoli. Per me è lui stesso un’ispirazione. Senza esitare ulteriormente aderii al programma di correzione, con impegno totale. Mi ha insegnato che anche la ginnastica e la nutrizione giocano un ruolo fondamentale. Mi ha prestato libri per educarmi all’autoguarigione. È stato così disponibile a insegnarmi qualunque cosa gli abbia chiesto. Carica diligentemente articoli sul suo sito e sul suo blog di salute per educare i suoi pazienti alla cura del benessere. È stato intervistato alla radio, televisione e sui giornali. Il suo libro contiene tutte le informazioni che noi che soffriamo di scoliosi abbiamo bisogno di conoscere nel complesso. Contiene anche dei principi evolutivi grazie ai quali si può migliorare molto la salute.
Durante I trattamenti la mia postura è di gran lunga migliorata e non sono più ingobbita. Ho seguito la dieta che ha consigliato e noto un gran cambiamento. La mia vista negli ultimi 6 mesi è migliorata passando da 500 a 450 gradi. La mia resistenza è di gran lunga migliorata e non mi sento più così stanca e non riposata. Non mi ammalo più, cosa che prima capitava spesso. Il mio colorito è così tanto migliorata che non ho più bisogno del trucco. Tutti trovano che sia anche diventata più alta. Il mio mal di schiena è migliorato nel corso del tempo e, cosa più importante, ho ritrovato la fiducia in me stessa.

Dopo 6 mesi di trattamento la curvatura spinale superiore “a S” è passata dai 36 ai 30 gradi mentre quella inferiore dai 35 ai 26. 15 gradi in totale sono un miracolo per me. È un sogno divenuto realtà. La mia speranza è stata esaudita.
Sono profondamente grata al dottor Kevin.

Non solo ha corretto la mia scoliosi, ma ha anche trasmesso la sua forte ed instancabile fiducia che ha cambiato la mia intera visione della vita. Tutto è possibile se hai il coraggio di credere.

Lim Ching Mae
19th May 2010
Singapore
irene t

Avevo 11 anni quando scoprii di soffrire di scoliosi durante un esame di routine a scuola. La mia curvatura era di 10-20 gradi e non fu giudicata così significativa da richiedere il busto ortopedico o la chirurgia. I dottori continuarono a sottopormi a controlli periodici ogni 6 ma non riscontrarono segni di deterioramento degni di nota. Fui fortunata a non essere costretta a indossare un busto ortopedico. Una volta raggiunta la pubertà, fui finalmente dimessa e mi fu detto che la mia condizione spinale si era stabilizzata. Allora non soffrivo di dolori o fastidi. Anni dopo quando iniziai a lavorare, cominciai a soffrire di mal di schiena dopo essere stata seduta o in piedi per tanto tempo. Provai a curarmi nell’ospedale locale e mi fu prescritta la glucosamina. Il dottore attribuì il dolore alla pressione sulla spina dorsale dovuta alle curvature e mi consigliò di non praticare alcuno sport come il jogging o il basket.
Essendo quelli essenzialmente gli sport che praticavo, mi sentii improvvisamente come se non potessi fare più nessun esercizio fisico. Smessi semplicemente di essere attiva per paura del dolore.

In quel periodo la mia curvatura era avanzata fino a raggiungere i 39 gradi. Il dottore mi fece una radiografia annuale per monitorare il deterioramento. Mi fu detto che se la curvatura avesse raggiunto i 45 gradi, la chirurgia sarebbe stata l’unica opzione. Tormentata dal mal di schiena, avevo paura di provare a fare qualunque esercizio fisico anche se mi era stato prescritto. Due anni dopo provai con una clinica chiropratica per ridurre il dolore. Benchè le manipolazioni mi avessero aiutato a ridurre il livello di dolore, non riuscire a correggere la mia curvatura. Non ebbi assolutamente alcun sollievo dall’assunzione di glucosamina. Pensai onestamente che l’intervento chirurgico sarebbe stato alla fine inevitabile. Mi sentivo impotente e senza speranza.

Sono così grata di aver incontrato il dottor Kevin Lau prima che la spina dorsale peggiorasse ulteriormente. Con i suoi esercizi e le informazioni sulla dieta mi ha ridato di nuovo la speranza. Una volta completati gli esercizi, i miei muscoli centrali hanno acquisito una forza straordinaria. La mia curvatura a destra è regredita dai 39 ai 30 gradi e quella a sinistra è passata dai 28 ai 27. Mal di schiena e rigidità sono diminuiti significativamente, permettendomi di migliorare il mio livello di attività. Non vivo più nella paura di muovermi, cosa che prima mi causava dolori terribili. Sento che posso finalmente avere un approccio proattivo nei confronti della mia scoliosi piuttosto che limitarmi a sedermi, monitorare i cambiamenti e aspettare l’intervento chirurgico. Il dottor Lau ha ridato speranza nella mia vita e non vedo più la chirurgia nel mio futuro.

Irene T.
25 yr old, Office Worker
Singapore

A 62 anni passata da 46 gradi a 39 grazie al dottor Kevin Lau

Con il numero di dottori, ortopedici, chiropratici e fisioterapisti da cui sono stata negli ultimi 12 anni, non c’era ormai più molta speranza per la scoliosi che mi era stata diagnosticata. Ma c’è sempre un bagliore di speranza. E questo bagliore l’ha acceso per me il dottor Kevin Lau che non potrò mai ringraziare abbastanza per le cose che ha reso possibile.

Nonostante soffrissi di scoliosi fin da quando avevo 20 anni, non sapevo nulla al riguardo. Pensavo che la condizione fosse dovuta al modo in cui sostenevo e portavo il mio peso. Pensavo si trattasse semplicemente del mio modo di camminare e non di una condizione medica. Per anni ho vissuto con la spalla destra più bassa della sinistra che rendeva il lato sinistro della vita molto più basso di quello destro. E, credetemi, trovare vestiti adatti era l’ultimo dei miei problemi dal momento che ne avevo di ben più gravi. Soffrivo infatti di frequenti mal di schiena, alcuni dei quali molto forti.

Quando nel 1997 ricevetti una diagnosi per i miei forti dolori alla schiena, mi fecero una radiografia. Ma, a quel tempo non avevo idea del grado di scoliosi che avevo. L’intervento chirurgico era l’unica opzione che mi venne suggerita ma non mi convinceva molto l’idea, così consultai un altro ortopedico. Non mi fu fatta nessuna nuova radiografia e mi fu detto che avevo una scoliosi di 20 gradi.

Questa volta mi suggerirono la fisioterapia e la chirurgia. Non ero ancora affatto convinta che l’opzione chirurgica fosse l’unica strada da intraprendere e ringrazio il cielo di non averci creduto. Andai da un medico chiropratico di mia iniziativa dal momento che i dottori sembrano pensare che potesse essere di aiuto

Sebbene la fisioterapia mi aiutò in parte ad allievare il dolore, l’effetto fu solo temporaneo e il mal di schiena lancinante ritornò.
Come se il dolore che già avevo non fosse sufficiente, un paio di sessioni dal chiropratico in realtà peggiorarono il mio mal di schiena.

E qui viene il mio consulto con il dottor Kevin. Ero molto scettica sul recarmi di nuovo da un chiropratico, ma incontrai il dottor Kevin ugualmente. Fu probabilmente la cosa migliore che avrei potuto fare per me stessa. Mi fecero una radiografia che mostrò che, nel corso degli anni, la curvatura aveva raggiunto i 46 gradi ai tempi in cui andai dal dottor Kevin Lau. Senza alcun tipo di chirurgia invasiva, il miglioramento che ottenni nella mia scoliosi fu di 7 gradi e alla mia età! Oggi mi sento più felice e in salute e riesco a camminare con una postura molto migliore. Non sono più sempre ingobbita e non ho più quella sensazione di vertigini di cui prima soffrivo continuamente. E la cosa più bella è che mal di schiena, fatica e sforzo sono spariti completamente.

Penso che il programma del dottor Kevin non si avvicini nemmeno lontanamente a quello di altri specialisti da cui sono andata negli anni passati. L’intera procedura comprende solo esercizi fisici, fisioterapia e alimentazione. Terapie che sai che non potrebbe farti male in alcun modo. Il programma è talmente semplice che posso continuare ad assicurarmi di mangiare i cibi giusti e a fare i giusti esercizi per mantenermi in forma e in salute anche da sola.

Se c’è qualcuno che devo ringraziare per la nuova me felice, sicura di sè e libera da stress che sono diventata oggi, quello è il dottor Lau con il suo magnifico programma!

Irene K.
62 yr old Grandmother
Singapore
julia h

Ho sofferto di scoliosi da quando ero ragazzina. Anche mia madre aveva la scoliosi e quando è invecchiata ha assunto una postura molto incurvata che ho sempre temuto di finire per assumere anch’io.

A 30 anni iniziai a notare frequenti dolori alla zona lombare e alle spalle, nonchè a soffrire di frequenti mal di testa che pensavo fossero legati al mal di schiena. Ho iniziato ad andare dal dottor Lau e devo dire che mi ha cambiato la vita!
Dopo solo poche settimane di trattamento, la mia schiena e le mie spalle erano molto migliorate e i miei mal di testa erano ormai un ricordo lontano del passato. Il dottor Lau mi ha insegnato degli esercizi da fare a casa e mi ha inoltre consigliato dei cambiamenti nella dieta che è stata dura seguire, continuando io a barare. Questo programma richiede molta dedizione e impegno da parte della persona, ma se fai tutto il lavoro necessario rimarrai piacevolmente sorpreso dai risultati come lo sono stata io.

Vorrei essere andata anni fa dal dottor Lau, perchè mi sarei evitata anni di dolori e preoccupazioni. Se fossi andata dal dottor Lau da ragazzina, forse la mia scoliosi non si sarebbe aggravata e sarei stata molto meglio.

Raccomando il dottor Lau a tutti coloro che soffrono di mal di schiena, scoliosi o di entrambe. Penso sia molto meglio farsi curare quando si è ancora giovani. Ho amici con figlie che hanno la scoliosi e li ho incoraggiati a portare le loro figlie dal dottor Lau. Forse così riusciranno ad evitare gli anni di dolore che ho passato io.

Julia H.
New Zealand

Nostro figlio Matthew è molto appassionato di atletica a scuola e ha la scoliosi. Gioca sia a calcio che a basket come corsi facoltativi e lo sport è molto importante per lui.

Dopo che, intorno ai 10 anni, gli fu diagnosticata la scoliosi, siamo stati da diversi specialisti per la spina dorsale di Matthew che accennarono alla possibilità di ricorrere alla chirurgia per correggere la sua scoliosi. Si sarebbe trattato di un grosso intervento chirurgico che avrebbe potuto mettere a rischio la capacità di Matthew di praticare sport dopo l’intervento. Per questa ragione esitammo a considerare l’opzione chirurgica o anche il busto ortopedico, essendo Matthew irremovibile sul fatto di non volere mettere il busto.

Matthew soffriva di frequenti mal di schiena quando faceva le gare sportive, così abbiamo cominciato a ricercare dei trattamenti alternativi, sperando che sarebbero stati in grado almeno di rallentare la progressione della curvatura. Matthew ha iniziato ad andare dal dottor Lau che ha capito quanto l’atletica sia importante per lui.
Insieme hanno concordato un programma di esercizi e di dieta per migliorare la sua curvatura, a cui Matthew ha preso totalmente parte pur di evitare l’intervento chirurgico.

Grazie al lavoro con il dottor Lau, siamo felici di annunciare che le due curvature di Matthew sono regredite. La curvatura superiore si è ridotta di 7 gradi mentre quella inferiore di 9, andando al di là di ogni nostra speranza, in quanto contavamo solamente di evitare un peggioramento ma mai ci saremmo aspettati che le curvature sarebbero migliorate!
Matthew è molto contento e non si lamenta più del mal di schiena!

Grazie, dottor Lau!

Matthew T.
Singapore
anna-m

Ho 19 anni e sono venuta a Singapore per studiare inglese. Vengo dall’Ucraina e mi pago la scuola lavorando come modella.

L’agenzia di moda per cui lavoro mi fece notare che la mia postura sembrava un po’ “strana” e che avrei dovuto lavorarci su. Sapevo di avere la scoliosi fin da quando, da bambina, fu detto ai miei genitori che la mia spina dorsale era incurvata. Non mi ero mai sottoposta a nessuna cura, nè sapevo nemmeno ce ne fosse una. Pensavo fosse semplicemente una di quelle cose con cui si deve convivere. Una delle modelle con cui lavoravo mi consigliò di provare un trattamento chiropratico e mi disse che era andata dal dottor Lau e che le era stato di grande aiuto.
Sono andata dal dottor Lau che mi ha confermato che avevo una leggera scoliosi. Mi ha fatto fare una radiografia e mi ha detto che la mia curvatura misurava 19 gradi. Ho iniziato a lavorare insieme al dottor Lau e, nel giro di poche settimane, ho potuto vedere una differenza nella mia postura. Sono rimasta molto contenta dai risultati che ho ottenuto. Lavoro ancora come modella e non ho più sentito commenti sulla mia cattiva postura!

Anna M.
19 years old
Ukraine
Alice C.

Ho sofferto di mal di schiena per gran parte della mia vita adulta. Da bambina mi fu diagnosticata la scoliosi ma ai miei genitori fu detto che non era così grave da richiedere un intervento chirurgico. I miei genitori erano preoccupati per la mia postura ma due diversi specialisti mi confermarono che la curvatura non era grave e che non mi avrebbe causato problemi da adulta.

Quando avevo circa ventanni, iniziai a soffrire di mal di schiena frequenti che inizialmente tendevo a ignorare, essendo impegnata a crescere i miei figli. Continuando il dolore a peggiorare nel corso degli anni, mio marito iniziò a notare che avevo una cattiva postura. Non riuscivo a stare dritta ed ero sempre incurvata in avanti. Il mal di schiena divenne così forte che c’erano volte in cui non riuscivo a fare le mie normali attività domestiche e facevo fatica ad arrivare a fine giornata.

I miei amici riuscirono finalmente a convincermi a farmi visitare da qualcuno. Con riluttanza mi recai dal dottor Kevin Lau perchè il suo nome mi era stato raccomandato da un amico di famiglia. Ero molto scettica in quanto mi immaginavo che mi avrebbe spaccato la spina dorsale e avevo paura che i trattamenti avrebbero solo peggiorato il dolore. Rimasi piacevolmente sorpresa nel costatare che le terapie non facevano male. Il dottor Lau mi consigliò dei cambiamenti nella dieta e degli esercizi da fare a casa. Dopo poche poche settimane, iniziai a notare che il mio mal di schiena era migliorato, insieme alla mia postura. Ero molto felice di questi risultati.

Ho impiegato diversi anni per capire che dovevo prendermi cura di me stessa se volevo continuare a prendermi cura della mia famiglia. Sono felice che mio marito mi abbia spinto a cercare aiuto e sarò sempre grata al dottor Lau che, non solo ha migliorato il mio mal di schiena, ma mi ha anche insegnato a nutrire il mio corpo correttamente. Capire quanto è importante la dieta ha portato benefici non solo a me, ma anche alla mia famiglia.

Alice C.
San Francisco, USA
olga-d

Da quando ho memoria mia madre si lamentava del mal di schiena. Dopo la morte di mio padre venne a vivere insieme alla mia famiglia. A volte il mal di schiena era molto forte e il dolore si irradiava alla gamba destra. Presto cominciò a cadere e io iniziai a preoccuparmi che si potesse far male mentre mia moglie e io non eravamo a casa. La portammo allora dal suo dottore che ci disse che stava semplicemente invecchiando suggerendoci di metterla in una casa di cura nel caso non ci potessimo prendere cura di lei.

Alcuni amici ci parlarono del dottor Lau. Facemmo una ricerca e decidemmo di provare il suo programma per residenti all’estero. Il dottor Lau è stato molto gentile con mia madre e ha speso molto tempo a farle domande sulla sua salute e la sua storia. Sia noi che mia madre ci siamo sentiti a nostro agio con il dottor Lau. Così abbiamo deciso all’unanimità di provare il trattamento.

Il dottor Lau ha scoperto che mia madre aveva una curvatura di 45 gradi che le causava il mal di schiena e il dolore alla gamba che la faceva cadere. Dopo la prima fase di trattamento, mia madre si lamentava meno del mal di schiena e il dolore alla gamba era scomparso!

Abbiamo continuato le terapie e io stesso ho appurato che mia madre sta ora in piedi più dritta e che le sue spalle sembrano meno incurvate di prima. Soprattutto cade molto più raramente! Siamo ora dei convinti sostenitori della chiropratica e del programma del dottor Lau.

Olga D.
Germany
andrej-ziman

Iniziò tutto quando giocavo a tennis come professionista in Slovacchia ed ebbi un infortunio durante una partita. Quando accadde per la prima volta ignorai il dolore pensando che sarebbe sparito nel giro di pochi giorni. Ma nel corso degli anni continuava a ritornare e questa volta non più solo dopo aver giocato a tennis, ma persino quando stavo seduto a lungo. Cominciai a soffrire di un mal di schiena costante e arrivai al punto che anche il semplice camminare mi risultava doloroso. Quando mi sono trasferito a Singapore per lavorare come allenatore di tennis, un altro allenatore mi ha consigliato di farmi visitare dal dottor Kevin. Dopo essere stato da fisioterapisti e chiropratici in Europa, ho pensato che non avevo niente da perdere. Il dottor Lau mi ha fatto fare una radiografia e ha scoperto che avevo i dischi intervertebrali assottigliati che schiacciavano i nervi della schiena. Grazie all’utilizzo di attrezzature per la decompressione spinale sulla spina dorsale e il trattamento regolare con il dottor Lau, sono ora felice di affermare che il dolore è scomparso, anche dopo lunghe sessioni di allenamento o mentre guido o lavoro al computer! Ancor più soprendente è il fatto che le radiografie prescritte dal dottor Lau dopo la terapia hanno mostrato una regressione della degenerazione dei dischi intervertebrali. Sono rimasto molto colpito dal programma del dottor Lau. Ammetto di essere stato un po’ scettico inizialmente, ma i risultati raggiunti mi hanno fatto di me un convinto sostenitore del programma. Grazie, dottor Lau!

Andrej Ziman
Tennis Pro
Slovakia
damien-ng

Amo giocare a golf. Gioco a golf da anni ed è ilmio passatempo preferito nel tempo libero.
Nell’ultimo anno ho iniziato a soffrire di dolori al collo che si irradiavano al braccio sinistro ogni volta che eseguivo uno “swing” con la mazza da golf o facevo esercizio. Quando la pratica del golf ha iniziato a risentirne, ho capito che dovevo fare qualcosa.
damien-ng-report

Sono andato dal dottor Kevin Lau che mi ha parlato a lungo dei dolori di cui soffrivo. Mi ha visitato e mi ha fatto delle domande sul mio allenamento e sulle mie abitudini alimentari. Mi ha prescritto delle radiografie e abbiamo scoperto che soffrivo di una patologia degenerativa discale alle vertebre cervicali dalla C5 alla C7, che mi stava causando una compressione dei nervi e, di conseguenza, dolore al braccio. Il dottor Lau ha consigliato di effettuare una decompressione del collo insieme a delle manipolazioni e a un programma di esercizi da fare a casa.

Nel giro di una settimana non avevo più dolore ed ero tornato a giocare a golf. Tre mesi dopo mi sono sottoposto a una nuova radiografia che ha mostrato che il collo era tornato tormale. La mia pratica del golf è persino migliorata! Raccomando caldamente il dottor Lau. È davvero un profondo conoscitore di così tanti aspetti della cura del paziente, non solo della chiropratica.

Damien Ng
Golfer
Singapore
li-ai-lay

Prima di conoscere il dottor Kevin Lau soffrivo di un grave mal di schiena in zona lombare, colesterolo alto ed enormi problemi di digestione. Consultai molti dottori, specialisti e terapeuti di tutti i tipi per poi, una volta concluso il trattamento, ritrovarmi di nuovo con i dolori. Da sempre i massaggi sono stati un appuntamento fisso nella mia agenda settimanale. Era così frustrante e costoso!

li-ai-lay-xray
Stavo iniziando a perdere le speranze quando improvvisamente fui colpita da un grave attacco di mal di schiena in zona lombare, intorno al periodo in cui mia madre morì.

Fortunatamente incontrai in quel periodo il dottor Kevin. Con il suo buon cuore e la sua capacità di ascolto è stato per me fonte di ispirazione e mi ha aiutato a riportarmi sulla retta via della salute.
Il suo approccio olistico era proprio ciò di cui avevo bisogno: cambiamenti salutari nello stile di vita, nelle abitudini alimentari e nella mia attitudine mentale mi hanno permesso e messo in condizione di cambiare la mia salute in meglio. FINALMENTE ero indipendente, in salute e senza dolori. Grazie alle informazioni che mi ha fornito, riesco a mantenere il benessere e la salute che mai avrei pensato di poter raggiungere. I massaggi ora sono ora un piacere che concedo a me stessa per rilassarmi perchè non ho più dolori. In più il mio aspetto è migliorato e ho iniziato a sembrare e sentirmi più giovane. Il mio colesterolo si è abbassato, il che è eccezionale considerato che seguo la dieta ricca di grassi e colesterolo (come uova) che il dottor Kevin mi ha prescritto. Ho gli esami dell’ospedale per provarlo. Gli amici hanno iniziato a interessarsi a quello che mangiavo e sono diventati più attenti alla cura della salute!

Devo tutto ciò alla guida del dottor Kevin. Sono fortunata di poter godere dei benefici del suo acuto interesse verso la salute, il benessere e l’alimentazione, nonchè della sua instancabile ricerca di ciò che di meglio esiste. In ultimo, ma non meno importante, i suoi standard di eccellenza senza compromessi sono qualcosa da cui le persone di tutte le età possono imparare.

Grazie dottor Kevin!

Li Ai Lay
Teacher , Age 56
Malaysia

Il mio neurochirurgo, che mi condannò alla sedia a rotelle dopo un intervento chirurgico mal riuscito, mi disse che andare da un chiropratico sarebbe stato molto pericoloso. Beh, ho pensato che, se nel giro di qualche mese sarei comunque finito permanentemente in sedia a rotelle, un chiropratico non avrebbe potuto peggiorare la situazione. Avevo un blocco di tessuto cicatriziale risultato dell’operazione, che faceva pressione sul midollo spinale, causandomi continue cadute e un dolore insopportabile alla sciatica. Nel giro di pochi mesi dall’inizio del trattamento chiropratico, mi sono reso conto che non cadevo più e che non avevo quasi più dolore al nervo sciatico. Ora cammino dritto e non più incurvato e riesco persino a fare esercizio fisico. Non uso il bastone, la sedia a rotelle è rinchiusa nel ripostiglio e non utilizzo praticamente più il mio scooter. Ha funzionato anche per il collo, dove ho avuto una fusione cervicale e finora non ho avuto più dolori. So che alcuni dei cambiamenti sono legati alla dieta che mi ha prescritto il dottor Kevin, ma credo veramente che le manipolazioni abbiano ridotto la quantità di tessuto cicatriziale oppure l’abbiano redistribuito in un punto in cui non preme più direttamente sul midollo spinale.
Sono ora un sostenitore convinto della terapia chiropratica e, me lo lasci dire, prima ero disperato ed estremamente scettico e spaventato al riguardo.

Mr Yoh
65 years old
Malaysia
low-cher-ching

Quando i miei genitori scoprirono che, intorno ai 13 anni, zoppicavo si preoccuparono che la mia gamba sinistra fosse più corta della destra. Dopo aver consultato un amico di famiglia che era un infermiere esperto mi portarono in ospedale per una visita da uno specialista. Non avevo nemmeno calcolato che tutte quelle preoccupazioni inutili significassero davvero qualcosa. Anche quando il dottore spiegò ai miei genitori che avevo la scoliosi, non presi sul serio la gravità della mia condizione… finchè facemmo visita a una ragazza in ospedale che si era sottoposta a un intervento di correzione spinale pochi mesi prima. Sua madre ci disse che sarebbe stata costretta a letto per 6 mesi e fu a quel punto che iniziai a realizzare di avere qualcosa che non andava. Presentavo una curvatura “a C” in zona lombare di 38 gradi. Secondo il dottore se la condizione avesse superato i 40 gradi, mi avrebbero raccomandato di sottopormi a un’operazione. E ciò avrebbe significato non solo passare quasi 6 mesi a letto, ma anche degli enormi sacrifici finanziari e stress fisico per i miei genitori. Per fortuna mi fu applicato un busto ortopedico di plastica, con cui ho vissuto per i successivi 5 anni.

Nei terribili anni dell’adolescenza dover portare un rigido busto di plastica per tutto il giorno contribuì alla mia mancanza di autostima. Ero costretta a indossare un’uniforme extra-large a scuola per lasciar spazio al busto. Non potevo fare la metà degli esercizi durante le lezioni di educazione fisica e persino una corsetta bagnava l’interno del busto mentre i bordi del busto mi causavano lividi. Alcuni insegnanti di educazione fisica pensavano che fossi semplicemente pigra e non riuscivo a farmi capire. Di tanto in tanto mi venivano degli sfoghi e non potevo portare il reggiseno senza tenere abbassata una delle spalline, nè tenere su una spalla una di quelle borse a tracolla tanto carine. Dovetti far dividere tutti i miei libri di scuola in fascicoli più piccoli in modo da non sovraccaricare il mio zaino. Ma anche in quel caso dovevo portarne due. Ci volevano dalle 3 alle 5 ore per andare e tornare da scuola ogni giorno e ancora oggi mi ricordo ancora la senzazione di camminare sotto il sole cocente del pomeriggio completamente bagnata fradicia sotto il busto rigido. Ripensando a quegli anni, fu davvero una tortura per una ragazza di quell’età. A 17 anni, il busto mi andava troppo stretto e fortunatamente me lo tolsero. Decidemmo di non farmi più mettere il busto e di non tornare mai più da uno specialista.

Con il passare degli anni, imparai a convivere con la mia spina dorsale incurvata – a scegliere vestiti che mascherassero il mio corpo assimetrico, sistemare le scarpe per non rendere evidente il mio zoppicare, usare sempre borse con un buon supporto per la schiena ecc. Avevo abbandonato la speranza di poter curare la scoliosi. Crescendo, ho iniziato a soffrire sempre più spesso di dolori alla schiena e rigidità al collo e alle spalle. Sapevo che la mia scoliosi era peggiorata ma credevo di non poterci fare niente.

Nell’aprile del 2006 ebbi un forte mal di schiena e fui costretta a letto per quasi una settimana. Il dolore continuo mi distrusse e pensai che se ero ormai condannata a vivere sempre più spesso con così tanto dolore, avrei dovuto provare a fare tutte le cose che avevo sempre voluto nel “poco tempo” che mi rimaneva. Due mesi dopo quell’episodio di mal di schiena stavo considerando di trasferirmi in Australia, quando mia sorella mi fece vedere un trafiletto di quotidiano su un seminario del dottor Kevin Lau.
Ciò che il dottor Lau spiegò della scoliosi e i casiche menzionò mi diedero speranza. Dopo una lunga ricerca su internet e serie considerazioni, decisi di posticipare di 6 mesi il mio piano di trasferirmi in Australia per completare un ciclo di trattamento del dottor Lau.

La radiografia prima del trattamento mostrò infatti che la curvatura era peggiorata nel corso degli anni, fino ad arrivare a 55 gradi e che anche il collo necessitava di una correzione. Per i successivi 6 mesi, nonostante il periodo molto stressante al lavoro, continuai a sottopormi a 2-3 trattamenti alla settimana con il dottor Lau. Il trattamento fu doloroso per i primi due mesi dovendo il mio corpo adattarsi agli stiramenti e alle trazioni. Tuttavia, andando avanti con l’intera gamma di esercizi, il mio corpo iniziò a diventare più flessibile e io a sentirmi più energica. Iniziai ad aspettare con impazienza i trattamenti e a affrontarli con piacere. Le raccomandazioni del dottor Lau sul seguire una dieta salutare e sul dormire abbastanza mi fecero anche riflettere sul modo in cui mangiavo e riposavo.

Alla fine dei 6 mesi di terapia, la radiografia mostrò un miglioramento di 15 gradi nella mia scoliosi. Rimasi per proseguire il mio trattamento per altri 3 mesi prima di trasferirmi in Australia.

L’intera esperienza delle terapie ha significato per me molto di più dei semplici 15 gradi di correzione della mia spina dorsale. Mi sono sentita fortunata per tante ragionii e ho imparato ad avere fiducia nel fatto che da qualche parte c’è sempre una soluzione a tutti i problemi. Ipotizzando che, sulla base di una stima molto approssimativa, la scoliosi peggiori di un grado all’anno, posso dire che le correzioni mi hanno probabilmente risparmiato 15 anni… e anche se fossero di meno, sono comunque veramente grata di ciò.

Low Cher Ching
Solution to My Scoliosis 33 years old
Malaysia

Come sapete, dopo molti mesi di esitazione nel fare un cambiamento nella mia dieta, ho recentemente deciso di buttarmi. Con mia grande sopresa, ho scoperto che, dopo 4 giorni di dieta del dottor Kevin, la mia pressione sanguigna era scesa sotto il solito valore 80/120 e che, allo stesso tempo, avevo perso 4 chili. Inoltre ho notato di non avere più il dolore all’anca sinistra che mi aveva afflitto per più di 6 mesi.

Al momento non sto prendendo le pillole per l’ipertensione ma sto monitorando attentamente la mia pressione e il peso che sembra stia riuscendo a mantenere con successo modificando la dieta. Per quanto riguarda i dolori in due parti del corpo, sembra siano quasi del tutto scomparsi, un segnale che attribuisco alla riduzione dell’infiammazione grazie ai consigli del dottor Lau.

La mia grave artrite e il dolore in zona lombare sono migliorati di 12 gradi! Sono rimasto sorpreso da quello che ho visto nelle radiografie dopo la terapia. Vorrei ringraziarla per i suoi incoraggiamenti e le sue raccomandazioni senza le quali non penso che avrei fatto un tentativo con il suo programma.

Cordialmente,
Tan Poh Ghee

Tan Poh Ghee
Tan Poh Ghee - Scoliosis and Hypertension Improved!
Singapore
chan-cheng

20 anni fa mi infortunai la schiena facendo i lavori di casa. Purtroppo allora non consultai nessuno specialista per curare l’infortunio. Il dolore andava e veniva di tanto in tanto ed era così lancinante da immobilizzarmi. Consultai un fisioterapista solamente quando il dolore diventò insopportabile. Dal momento che non mi ero presa cura del mio infortunio, la mia condizione iniziò a degenerare, condizionandomi nel movimento.

Nel 2003 mi sottoposi a un intervento importante di sostituzione integrale dell’anca. Prima dell’operazione soffrivo di forti dolori quando mi muovevo. Ero dovuta ricorrere persino alla sedia a rotelle per andare in giro. Dopo l’operazione la situazione migliorò. Il mio problema alla schiena, tuttavia, continuava a persistere. Volevo ricorrere all’aiuto di un medico prima che fosse troppo tardi.

Nell’ottobre del 2005 mi imbattei per caso in un workshop organizzato dal dottor Kevin Lau. Rimasi molto impressionata dall’immensa conoscenza del dottor Lau sui problemi alla spina dorsale e sapevo di aver trovato qualcuno che potesse aiutarmi con i miei problemi spinali. Senza troppa esitazione presi subito appuntamento per una visita nella clinica del dottor Lau.

Il dottor Lau è un uomo di buon cuore che capisce le problematiche e il dolore che affliggono i suoi pazienti. Ci mette cuore ed anima nel curare i suoi pazienti, preoccupandosi e monitorando costantemente i loro progressi.

Le mie condizioni globali sono migliorate. Ho finalmente trovato qualcuno che mi ha potuto aiutare ad alleviare i miei problemi di schiena.

Signora Chan Cheng Ha
Data: 6 aprile 2006

Madam Chan Cheng Ha
Finding A Better Alternative to Surgery 62 yrs old
Singapore
licy coh

Il mal di schiena mi ha afflitto per più di 20 anni. Pensavo fosse dovuto alla cattiva postura legata al lavoro. L’agopuntura e il massaggio mi davano solamente un sollievo temporaneo. Quando iniziai a sentire una senzazione di formicolio e di torpore al braccio sinistro e alle dita, mi rivolsi ad un chirurgo ortopedico. Dopo poche sessioni di trazioni ed esercizi con il terapeuta, il chirurgo mi visitò per poi dimettermi dicendo che si trattava di un problema di degenerazione. La notizia fu davvero scoraggiante. Dovevo accettare la mia condizione ed aspettare? Dovevo accettare quella condizione ed aspettare l’inevitabile intervento chirurgico? Un anno dopo il formicolio e il torpore alle dita della mano sinistra tornarono. Questa volta rifiutai di consultarmi con il chirurgo per sentirmi dare ancora la stessa notizia e di aspettare l’operazione. xray

Mi imbattei per caso in una pubblicità di Contour Health. Dopo il workshop, il dottor Kevin Lau mi visitò e mi prescrisse una radiografia. Scoprii così di avere la scoliosi e problemi al collo e all’anca. Senza esitazione iniziai il mio trattamento con il dottor Kevin Lau 3 volte a settimana. Dopo 6 mesi rifeci la radiografia. I risultati furono ben al di là delle mie aspettative: 10 gradi di miglioramento per il collo, 8 gradi per il torace e 12 gradi per la regione lombare, oltre a un aumento di statura di 1 cm.

Decisi di proseguire con il “Programma Benessere” per un anno per stabilizzare la schiena. Il dottor Lau mi ha anche guidato nel processo di disintossicazione e nella dieta.
Gli esami hanno mostrato un miglioramento del mio diabete e della funzionalità di reni e fegato. Gli amici mi fanno ora i complimenti e dicono che sono l’immagine della salute. Si, è così e ora sono anche più energica.

LUCY KOH

Lucy Koh
Retired Teacher Avoids Surgery - 54 yrs old
Singapore

Appresi per la prima volta che la mia spina dorsale presentava una curvatura laterale 8 anni fa, quando andai a fare un massaggio completo. La massaggiatrice tracciò con le dita la linea della mia curvatura. Ignorai la cosa ritenendola un’anomalia con cui probabilmente ero nata e non ci pensai più, dal momento che non mi causava alcun dolore, nemmeno quel comune mal di testa di cui le donne di solito soffrono durante il ciclo, potendo io contare sulle dita di una mano le volte che ho avuto un mal di testa. Tuttavia negli ultimi anni cominciai a soffrire di tensione alle spalle e ad avere scarsa energia.

Qualche mese fa ho iniziato a chiedermi se la mia curvatura spinale potesse rispondere alla definizione di scoliosi. Così, quando il dottor Kevin ha tenuto un workshop sull’argomento, sono andata a sentirlo. Il chiropratico ha confermato che ho la scoliosi dopo una valutazione visiva. Una radiografia spinale ha confermato che avevo una scoliosi toracica destra a forma di C di 36 gradi, dal collo alla T6.

Mi sono iscritta al programma di correzione del dottor Kevin. Una volta a settimana faccio una sessione di terapia di un’ora. Faccio esercizi per allungare e rafforzare i muscoli e le ossa della parte superiore del corpo e del collo, incluso trazioni e inversioni. Poi mi reco nell’ufficio del dottore in cui corregge le mie vertebre spinali e cervicali. Per ultimo gli elettrodi e le macchine, che trovo più rilassanti.

Una volta completate le sessioni, il dottor Kevin manda i suoi pazienti a fare un esame radiografico. Le radiografie dei primi pazienti sono state molto incoraggianti. Tutti i pazienti hanno avuto una riduzione delle curvature. I pazienti con i miglioramenti più lievi hanno registrato una correzione di 10 gradi. C’era un quindicenne che è passato da 45 a 28 gradi e un settantenne da 16 a 4. Quanto a me, la mia curvatura si è ridotta di 15 gradi!

Riesco ora a sentire le spalle e il collo più sciolti. Domenica dopo pranzo sono salita per duecento piani per prepararmi a un trekking in Cina e in India che farò il prossimo ottobre ma non mi sono sentita stanca come al solito!

Cordiali Saluti,
Jacqueline T.

Jacqueline T
Scoliosis Won’t Hold Me Back!
Singapore
michael-lum

“ Soffro di emicrania da quando avevo 12 anni, anche se ai tempi non sapevo bene cosa fosse. In età adulta l’emicrania peggiorò e bastava la sola luce del sole per scatenarla.

Mi feci visitare dai migliori oculisti in Asia e in Australia e dal miglior neurologo di Singapore. Tutti mi controllarono gli occhi ma mi dissero che non c’era niente che non andava.

Gli attacchi tuttavia continuavano con episodi sporadici ogni mese, così come le medicine, la nausea e il vomito durante gli attacchi.

Il peggior attacco fu quando vomitai più di 15 volte e dovetti stare a casa per 3 giorni in una stanza buia, con le tende tirate e l’aria condizionata accesa.

L’anno scorso andai a parlare con il chiropratico Kevin Lau. Una settimana dopo, presi la decisione informata di farmi raddrizzare la spina dorsale. Sono un po’ incurvato dopo tutti questi anni di studio e lavoro al computer. Durante la prima sessione che durò 2 ore mi fece fare degli esercizi ed effettuò una correzione della mia spina dorsale su una curvatura in tre diverse parti. Fu una sensazione meravigliosa e mi sentii rivitalizzato.

Il Dott. Lau, un australiano, è gentile, alla mano ed umile, parla e scherza sempre ed è aperto ai feedback da parte dei suoi pazienti. Si è preso il disturbo di spiegarmi quale fosse il mio problema – una spina dorsale incurvata e un collo che protende troppo in avanti, causando la mia emicrania.

Ha persino fatto il di più, iniziandomi ad una dieta salutare e prestandomi un suo CD del guru motivazionale Anthony Robbins.

Non solo l’emicrania è svanita ma, esami alla mano, i miei livelli di colesterolo si sono abbassati.

Dopo 10 mesi di trattamento ho una postura corretta. Ora sono in grado di camminare sotto il sole senza che l’emicrania si scateni.

Mr Michael Lum
Life Long Migraine Gone 50, training director
Singapore
isla-west

Ho sempre sofferto di dolori in zona lombare fin da quando ho memoria. Era un dolore che insorgeva dopo aver fatto qualunque tipo di sforzo fisico come pulizie in casa, sport ecc… e, talvolta, anche senza aver fatto nessuna di queste cose. Intorno all’ottobre del 2007, iniziai a notare che dopo l’attività fisica non solo la zona lombare ma anche quella dorsale della schiena mi dolevano. Verso gennaio 2008 il dolore dopo l’attività fisica era peggiorato causandomi sofferenza. Da quel momento in poi la mia schiena iniziò a peggiorare. Continuavo a mantenermi attiva ma era sempre più difficile farlo. Avevo iniziato ad accusare forti dolori alla parte centrale della schiena quando ero seduta a studiare, a guardare la TV e persino cenare. Arrivai al punto di dover prendere antidolorifici per dormire di notte. La schiena mi faceva costantemente male. A febbraio capii che il dolore non se ne sarebbe andato via da solo e che doveva esserci qualcosa che non andava.
Così presi un appuntamento con lei e mi prescrisse una radiografia. All’appuntamento successivo mi fece vedere la mia radiografia e la mia spina dorsale era chiaramente incurvata. Sono una persona giovane, in forma e in salute e raramente mi infortuno. Mi ero sempre considerata in qualche modo invincibile sotto questo aspetto. Vedere quindi in che stato fosse la mi spina dorsale significò per me davvero fare i conti con la realtà. Mi impegno davvero tanto per mantenermi in forma fisicamente e mi sentii distrutta dal fatto di aver lasciato che ciò succedesse proprio a me. Vorrei aver fatto qualcosa per il dolore ben prima, perchè forse non sarei arrivata fino a questo punto.

Durante i 3 mesi di terapie per attenuare il dolore mi fece riempire un questionario per capire che tipo di metabolismo avessi. Ho un metabolismo di tipo iperossidativo delle proteine. Mi presentò poi una nuova dieta che consisteva nell’assunzione di più proteine e grassi rispetto a quelli che mangio normalmente. Avevo molti dubbi al riguardo e avevo paura dei grassi introdotti dalla dieta. Ma volli fare un tentativo. Per le prime 2-3 settimane mi sentivo un po’ fiacca e lunatica. L’unica cosa positiva in quel momento era che non avevo più fame tra un pasto e l’altro e che facevo meno spuntini. Poi dopo circa 4 settimane dall’inizio della nuova dieta, iniziai a sentirne davvero i benefici. La mia carica di energia era aumentata, dormo ora tutta la notte senza svegliarmi, non ho più voglie di cioccolato o di cheesecake, mi sento benissimo e ho perso 3 chili senza nemmeno provarci.

Cose che ho imparato:
• i chiropratici NON fanno paura e NON fanno male
• il mal di schiena NON è normale
• alcuni grassi NON sono cattivi
• per alcune cose non vale la pena fare i duri. Avrei dovuto affrontare il problema molto prima

Isla West
Sports Fanatic Finds Relief
Gold Coast, Australia

Gentile dottor Lau,
Le scrivo per salutarla da parte di Samantha da Taiwan e riportarle i risultati dell’ultima radiografia di mia figlia che può trovare in allegato (di settimana scorsa).
La scoliosi è ora di 36 gradi. Il trattamento ha chiaramente funzionato e sono ora 5 gradi in meno rispetto all’ultimo controllo radiografico.

Continueremo a lavorarci utilizzando il D.B.S., la dieta e gli esercizi prescritti su misura dal dottor Lau.

Vorrei ringraziarla di cuore. Qualunque altro consiglio volesse darci sarebbe per noi una preziosa risorsa.

Grazie ancora e cordiali saluti,
Samantha

Samantha
14 years old results from home therapy.
Taiwan, Taipei

Mia figlia Jessica Woo di 14 anni è affetta da una grave scoliosi. Abbiamo letto del dottor Kevin Lau su internet. Abbiamo visto una sua intervista in TV e letto suoi articoli e libri.

Siamo rimaste molto impressionate dalla sua conoscenza ed esperienza nella cura dei pazienti affetti da scoliosi e abbiamo deciso di recarci a Singapore per un trattamento di 7 settimane.

Troviamo che il dottor Kevin sia un medico coscienzioso e disponibile e che la sua cura sia estremamente utile. È sempre disposto ad ascoltare e a rispondere a qualunque domanda abbiamo sul trattamento e la terapia. É anche molto esperto di tecnologia e sempre aggiornato sulle tecniche di chiropratica più avanzate.

Penso sia una preziosa risorsa per coloro che soffrono di scoliosi e anche una persona molto determinata a diventare uno dei migliori nel suo campo.

Gli auguro tutto il meglio.
Cordialmente,

L. Fong Teh
Madre della paziente affetta da scoliosi – Jessica W.

L. Fong Teh
Mother of scoliosis patient – Jessica W.
Melbourne, Australia

A mio figlio fu diagnosticata una scoliosi toracica con 29 gradi di curvatura spinale nell’agosto 2010, quando aveva quasi 15 anni.

Il dottore di un rinomato ospedale specializzato nel trattamento di problemi pediatrici ed ortopedici si limitò a consigliare a mio figlio di indossare un busto ortopedico per 23 ore al giorno, senza alcun trattamento addizionale, e di sottoporsi a controlli regolari ogni 4-6 mesi. Portai quindi mio figlio dal chiropratico 2 volte a settimana MA, nel luglio 2011, una radiografia dell’ospedale mostrò che la curvatura aveva raggiunto i 35 gradi. Mi domandai che cosa avessimo combinato durante quell’anno ricorrendo al busto ortopedico e al chiropratico.

Quindi portai mio figlio da un terapeuta tradizionale cinese invece che dal chiropratico. Dopo 6 mesi di trattamento, nel febbraio 2012 una nuova radiografia mostrò che la curvatura era ulteriormente progredita raggiungendo i 38.3 gradi. Secondo il dottore mio figlio avrebbe avuto bisogno di un intervento chirurgico se la sua scoliosi fosse ulteriormente peggiorata nel corso dei mesi successivi. Nonostante mi sentissi così impotente e senza speranza, continuai a ricercare dei metodi di cura alternativi finchè un giorno trovai il libro del dottor Kevin Lau – “Il Tuo Piano per la Prevenzione e il Trattamento Naturale della Scoliosi”. Lo ordinai immediatamente da Amazon e iniziai a leggerlo subito dopo averlo ricevuto. Il libro è di facile lettura con linee guida di immediata comprensione e combina suggerimenti sulla dieta e sugli esercizi, fornendo un approccio positivo nella prevenzione e cura della scoliosi.

Dopo aver finito di leggere il libro, contattai direttamente il dottor Lau e decisi di portare mio figlio a curarsi nella sua clinica di Singapore durante il periodo pasquale. Essendo pazienti provenienti dall’estero, prendemmo parte al programma terapeutico intensivo di una settimana.

Il dottor Lau effettuò un rapido esame fisico della condizione di scoliosi di mio figlio e ci prescrisse poi un piano personalizzato che includeva un apposito programma nutrizionale e un programma di esercizi da eseguire non solo in clinica ma anche a casa con l’ausilio di attrezzi indispensabili.

I dottor Lau è inoltre intervenuto lui stesso sulla scoliosi effettuando delle correzioni manuali e meccaniche e utilizzando delle tecniche mediche innovative ed efficaci per correggere gli squilibri dovuti alla patologia.

Dopo essere tornati ad Hong Kong ordinai diversi strumenti e macchinari raccomandati durante il trattamento presso la clinica del dottor Lau e, proseguendo con gli esercizi e la terapia nutrizionale, lo stato della scoliosi di mio figlio è rimasto stabile e non ha più mostrato peggioramenti dalla terapia del dottor Lau dell’aprile 2012.

Il dottor Lau è una persona di buon cuore che comprende bene le problematiche che affliggono i suoi pazienti. É professionale e sempre disponibile a dare consigli ogni volta che glieli ho chiesti.

Con la cura del dottor Lau, c’è sempre una migliore alternativa alla chirurgia.

Eileen C.
Madre di un paziente affetto da scoliosi – Jonathan K.

Eileen C.
Mother of scoliosis patient – Jonathan K.
Hong Kong
Health on your hand