images1

Articles

Main Content

Quanto sono efficaci i busti per la scoliosi?

La scoliosi viene diagnosticata in base alla curvatura della colonna vertebrale di una persona. La scoliosi può essere rilevata alla nascita, nel caso che nell’utero le ossa della colonna non si formino correttamente o che le costole si fondano assieme, dando luogo a scoliosi congenita. La patologia ha un’incidenza minima sui neonati e sui bambini di entrambi i sessi.

La scoliosi neuromuscolare è dovuta a problemi muscolari quali difficoltà nel controllo muscolare, debolezza dei muscoli e paralisi muscolare, dovuta a particolari patologie (spina bifida, distrofia muscolare e poliomielite). La scoliosi idiopatica non ha una causa precisa ed è spesso riscontrata negli adolescenti, per la maggior parte ragazze. La curvatura della colonna peggiora con la crescita degli adolescenti. I busti sono di scarsa utilità nei pazienti sovrappeso affetti da scoliosi idiopatica adolescenziale.

Il trattamento varia in base alla causa della scoliosi, alle dimensioni e alla posizione sulla colonna, nonché al tasso di crescita del paziente. Per curvature comprese tra 24 e 40 gradi negli adolescenti, i busti ortopedici sono uno dei metodi consigliati usati dai medici per arrestare il progredire dell’incurvamento della colonna. Tra i differenti tipi di corsetti, i più diffusi sono il corsetto di Boston, quello cosiddetto di Milwaukee, di Wilmington e infine quello di Charleston. Ogni corsetto ha una specifica funzione e il medico deve scegliere quello più adatto per il paziente.

our_bracecaption4 (1)
Gli studi scientifici indicano che il corsetto per la scoliosi applica una pressione in certi punti della colonna vertebrale per raddrizzarla. La cosa importante del corsetto è che è regolabile in base all’evoluzione e alla crescita del paziente.

Il trattamento che viene prescritto normalmente è un corsetto per la scoliosi che corregga curve moderate, comprese tra 24 e 40 gradi, negli adolescenti. Questo trattamento viene consigliato nonostante la carenza di prove che ne dimostrino la validità. Anche se corsetti rigidi e elastici hanno in alcuni casi mostrato di poter correggere la curvatura della colonna, la ricerca non ha su questo tema una risposta definitiva. Maggiori studi sono necessari per determinare in modo conclusivo se l’uso di corsetti è vantaggioso per i pazienti affetti da scoliosi.

Il credito attribuito ai corsetti per la scoliosi si basa in piccola parte su alcuni studi, condotti con standard non adeguati, sugli effetti dell’esercizio fisico sulla scoliosi, negli anni Sessanta e Settanta. È importante sottolineare la carenza di supervisione di questi studi di ricerca. I partecipanti venivano istruiti a eseguire degli esercizi che non erano indirizzati a ridurre la curvatura o il dolore dovuti alla scoliosi. La comunità degli ortopedici specialisti della scoliosi prese questi studi come base per preferire l’uso dei corsetti alla ginnastica correttiva.

Recenti studi condotti sul lungo termine, pubblicati da alcune riviste scientifiche, mettono in dubbio l’utilità del trattamento della scoliosi con il corsetto, soprattutto per quanto riguarda la sua presunta capacità di arrestare la progressione della scoliosi, evitando al paziente la necessità di sottoporsi a un intervento chirurgico, o comunque in grado di alterare significativamente la patologia.

Al congresso SOSORT svoltosi a Montreal nel 2010, un relatore ha presentato dei risultati che dimostravano il possibile effetto negativo che i corsetti per la scoliosi possono avere su un soggetto. Applicando dei corsetti per la scoliosi alle code di alcuni ratti, la cui struttura è simile a quella della colonna vertebrale umana, il grado di deformazione dei dischi aumentava. Inoltre, la curvatura della colonna dovuta alla scoliosi aveva un’elevata probabilità di peggioramento.

L’inutilità del corsetto è illustrata anche in un grafico realizzato dai creatori del test genetico Scoliscore. I risultati del trattamento della scoliosi con il corsetto e la previsione della progressione della Scoliosi Idiopatica Adolescenziale in base ai fattori di predisposizione genetica sono riportati su due curve distinte all’interno del grafico. Le due linee corrispondono fra loro quasi perfettamente, mettendo in evidenza il fatto che il busto per la scoliosi è un trattamento inefficace che non altera il decorso della patologia.

Accanto alla limitata probabilità di questi corsetti di ottenere dei risultati pratici, esistono altri motivi per la grande avversione nei confronti dell’indossarli. Il busto è costruito in modo da aderire alla pelle per tenere saldamente la colonna vertebrale nella posizione voluta. È esperienza comune che causi gravi fastidi, nonché disturbi della pelle, dal momento che il corsetto in plastica è molto stretto. L’armatura in plastica aderisce alla pelle, irritandola e provocando delle lesioni. Bisogna attendere la guarigione delle zone lese, prima di poter usare di nuovo il dispositivo. Il corsetto provoca inoltre delle chiazze scure sulla pelle. I medici consigliano ai pazienti di indossare una maglietta di cotone sotto al busto, ma ciò non è di grande utilità.

Le condizioni climatiche contribuiscono a aumentare il disagio; dato che temperature elevate e forte umidità possono essere molto fastidiose, i pazienti sono costretti a particolari misure per mantenere la pelle fresca e asciutta.

Il trattamento della scoliosi con il corsetto ha un programma molto rigido e impegnativo. I pazienti devono indossarlo per un periodo di tempo prescritto, partendo all’inizio da alcune ore al giorno. Le ore in seguito aumentano, fino ad arrivare a 23 ore al giorno. La maggior parte dei pazienti trova fastidioso dover togliere il busto per alcune attività e quindi indossarlo di nuovo. Il problema più grande per gli adolescenti è che il corsetto per la scoliosi è troppo evidente. Il corsetto è ben visibile anche sotto i vestiti, minando la sicurezza di sé del paziente. Molti pazienti affermano di sentirsi in imbarazzo e “strani” dopo alcune settimane che indossano il corsetto. Iniziano a opporre resistenza al trattamento, poiché lo vedono come un’imposizione e un’interferenza indesiderata nello loro vite già difficili.

Alla luce di questi recenti risultati, i pazienti dovrebbero provare altre opzioni, piuttosto che i costosi e invasivi corsetti. Il mio libro “Il tuo piano per la prevenzione e la cura naturali della scoliosi – La salute nelle tue mani” attacca la scoliosi alla radice, modificando il modo in cui il gene della scoliosi si manifesta. Cambiando la propria dieta, chi è affetto da scoliosi può inibire il gene della scoliosi e quindi arrestarne la progressione, mentre gli esercizi illustrati nel DVD “Esercizi per la prevenzione e la correzione della scoliosi” e gli speciali dispositivi spinali descritti nel libro, rafforzano e modellano la colonna vertebrale, ridandole il suo normale allineamento.

Il Dottor Kevin Lau

IlDottor Kevin Lau è il fondatore di La Salute Nelle Tue Mani, una serie di strumenti per la prevenzione e il trattamento della scoliosi. Il set comprende i suoipopolari libri Il
Tuo Piano Per la Prevenzione e il Trattamento Naturale della Scoliosi
e
Una Guida fondamentale per la scoliosi e la salute in gravidanza
, accompagnati dal DVD degli Esercizi per la Prevenzione e la Correzione della Scoliosi e dall’innovativa applicazione ScolioTrack, per iPhone e smartphone Android.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

subscribe

JOIN OUR MAILING LIST.

Be the first to learn about health and scoliosis research and special events.