images1

Articles

Main Content

Uno studio di coorte prospettico su pazienti affetti da scoliosi con curve di 40° e oltre trattati con un corsetto Gensingen Brace (GBW): risultati preliminari.

Riassunto
INTRODUZIONE:
Nei pazienti e nelle loro famiglie ci sono crescenti resistenze all’intervento di fusione spinale per la scoliosi. A causa della mancanza di prove conclusive che l’intervento abbia un effetto a lungo termine sulla scoliosi e/o migliori la qualità della vita dei pazienti affetti da scoliosi, si presenta un’esigenza di ampliare la prospettiva della terapia conservativa ai pazienti con curve superiori a 40 gradi. Per tale motivo, uno studio di coorte prospettivo è stato avviato allo scopo di determinare l’efficacia del corsetto Gensingen (un’ortesi TLSO di tipo Cheneau) nel prevenire la progressione in pazienti scheletricamente immaturi.

MATERIALI E METODI:
A partire dal 2011, cinquantacinque pazienti sono stati arruolati in questo studio di coorte prospettico. Al presente relazione comprende i risultati intermedi su venticinque di questi pazienti, che hanno un follow-up minimo di 18 mesi e un follow-up medio di 30,4 mesi (SD 9,2). I venticinque pazienti avevano le seguenti caratteristiche all’inizio della terapia: angolo di Cobb: 49° (SD 8,4; 40º-71º); 12,4 anni di età (SD 0,82); Risser: 0,84 (SD 0,94; 0-2). Un test Z è stato utilizzato per comparare la percentuale di successo in questa coorte rispetto alla percentuale di successo nella coorte con corsetto dello studio prospettico BrAIST.

RISULTATI:
Dopo il follow-up, l’angolo di Cobb medio era 44,2° (SD 12,9). Due pazienti erano peggiorati, 12 pazienti erano riusciti a conseguire l’arresto della progressione e undici pazienti erano migliorati. L’angolo di rotazione del tronco (ATR) era sceso da 12,2 a 10,1 gradi nel tratto toracico della colonna vertebrale (p = 0,11) mentre l’ATR era sceso da 4,7 a 3,6 gradi nel tratto lombare della colonna vertebrale (p = 0,0074). Comparando la percentuale di successo della coorte BrAIST con il tasso di successo dei pazienti di questa coorte, la differenza era statisticamente significativa (z = -3,041; p = 0,01).

CONCLUSIONI:
La terapia conservativa con corsetto utilizzando il corsetto Gensingen ha avuto successo nel 92% dei casi di pazienti con AIS di 40 gradi e superiore. Questo rappresenta un miglioramento significativo in confronto ai risultati ottenuti nello studio BrAIST (72%). La riduzione dell’ATR mostra che è possibile anche il miglioramento posturale.

Fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29399229

subscribe

JOIN OUR MAILING LIST.

Be the first to learn about health and scoliosis research and special events.